23 luglio 2013

Fattori di crescita autologhi in medicina sportiva e estetica

L'uso dei fattori di crescita è una terapia innovativa che apre nuove prospettive di guarigione per migliaia di persone che soffrono di problemi ortopedici e non solo.
Si tratta di un trattamento con infiltrazioni di plasma autologo ricco in piastrine (PRP).


Le piastrine: come funzionano
a chiunque è capitato di procurarsi un taglio o una lesione sanguinante della pelle o anche dei tessuti sottostanti, o perfino una frattura. Cosa ha permesso l'arresto della perdita di sangue e, soprattutto, ha consentito che si riformasse un tessuto sano? La risposta è nelle piastrine, piccole cellule che circolano nel sangue e "guidano" la rigenerazione dei tessuti attraverso il rilascio di particolari sostanze: I Fattori di crescita. 
Da un modesto prelievo di sangue (molto meno di una donazione) si può ottenere il cosiddetto Plasma ricco di Piastrine o PRP.

Effetti e vantaggi del PRP
Il PRP è una sostanza naturale derivata dallo stesso paziente, per cui non esistono effetti collaterali quali allergie o intolleranze. E' privo di tossicità, stimola i processi riparativi e la crescita dei tessuti lesi sui quali è applicato attraverso la stimolazione della proliferazione cellulare, dei normali processi bioriparativi e rigenerativi e rivascolarizzazione dei tessuti.

Indicazioni
Il gel piastrinico è utilizzato già da anni in chirurgia ortopedica come nei seguenti casi:
• artrosi e altre lesioni della cartilagine (osteocondriti, ecc);
• pseudoartrosi, ritardo di consolidamento osseo;
• tendiniti (acute e croniche);
• tendinopatie (acute e croniche);• lesioni e traumi muscolari (strappi, stiramenti, ecc);
• lesioni traumatiche di legamenti,
ma anche in in medicina estetica per la biorivitalizzazione e il ringiovanimento cutaneo.
La biostimolazione con il gel piastrinico può essere indicata sia nelle pelli giovani a partire dai 28-30 anni come prevenzione, sia nelle pelli mature come trattamento dell’invecchiamento cutaneo. Questa procedura può essere effettuata, a seconda dei casi, a livello di volto, collo, décolleté, dorso delle mani, addome, parte interna delle braccia e delle cosce.


Il trattamento
Si preleva dal Paziente un piccolo quantitativo di sangue venoso, che viene poi opportunamente centrifugato, in modo da ottenerne la separazione nella frazione contenente i globuli rossi, che viene scartata, e quella contenente plasma e piastrine, che viene invece recuperata e trattata con un attivatore piastrinico.
Il gel piastrinico così ottenuto viene quindi subito reiniettato nel derma dello stesso Paziente da cui è stato prelevato.


Testimonianze
La metodica è stata utilizzata da celebri atleti, tra cui il campione di Golf Tiger Woods ed i vicnitori del Superbowl Hines Ward e Troy Polamalu.
Di consguenza sono stati realizzati servizi divulgativi da importanti media americani.

"Il trattamento dei fattori di crescita autologhi", dott. Davide Caldo
www.imsdiroma.it
www.araco.it

Seguimi via mail