17 febbraio 2015

Dormite meglio... senza luci

E' importante conoscersi per sapere qual è la quantità di sonno necessaria per sentirsi bene. 
La maggior parte delle persone ha bisogno di 8-9 ore a notte. 
Per alcuni di voi potrebbe essere troppo, ma l'importante è svegliarsi riposati, senza sveglia e soprattutto provate a dormire in una stanza completamente buia. Senza alcuna fonte di luce: coprite tv, computer, sveglie. Perché?

Esistono delle proteine,dette porfirine, che compongono i globuli rossi. Queste hanno la capacità di recepire la luce e di trasmettere il messaggio di "esposizione" al cervello. Questa informazione blocca un ormone/neurotrasmettitore antiossidante chiamato melatonina. Questo processo è correlato con l'ormone dello stress per eccellenza:il Cortisolo.
E' meglio quindi evitare l'innesco di questo circuito che ci impedisce di recuperare le nostre energie durante la notte, ma anzi...svegliarci ancora più stressati.

Avere il controllo del proprio sonno significa avere innumerevoli benefici tra cui: migliorà la memoria e le capacità mentali, si ridurranno i tempi di recupero dopo gli allenamenti e sarete meno infiammati.

La qualità del sonno influisce sul vostro benessere tanto quanto l'alimentazione e l'attività fisica. Non trascuratelo!

Marchiori M.

 

3 febbraio 2015

DISMETRIA DEGLI ARTI INFERIORI: Falsa gamba corta o vera gamba lunga?

In ambito medico spesso c'è molta conduzione nella prescrizione nei casi di dismetria degli arti inferiori. Tutto ciò è dovuto alla poca chiarezza e alla difficoltà di riconoscimento tra un reale accorciamento dell'arto inferiore o a un suo falso accorciamento dovuto ad altre componenti.
Per queste ragioni è opportuno valutare attentamente il paziente prima di prescrivere un rialzo attraverso esami strumentali e test diagnostici.

La FALSA gamba corta può essere dovuta da diversi "scompensi".

A carico del bacino:
-Ossificazione anormale del bacino;
-La rotazione del bacino;
-Anteriorità o posteriorità iliaca che possono influenzare l'altezza del cotile; nel caso di basculamento anteriore il cotile si abbassa determinando una falsa gamba lunga, mentre il basculamento posteriore può comportare una falsa gamba corta.

A carico della gamba:
-Valgismo di calcagno o di ginocchio che provocano una diminuzione della distanza del cotile dal suolo; quest'ultimo abbassandosi determina una falsa gamba corta.

-Scoliosi lombare;
-Piede piatto;
-Fissazioni viscerali (tra cui anche cicatrici cutanee);
-Retrazioni muscolari (Psoas, piriforme..)

Alla luce di tali aspetti la prescrizione del rialzo va effettuata solo dopo numerosi accertamenti. 
Per questo motivo è meglio affidarsi a test ortopedici e osteopatici per essere sicuro della diagnosi.

Marchiori M.



Seguimi via mail