3 febbraio 2015

DISMETRIA DEGLI ARTI INFERIORI: Falsa gamba corta o vera gamba lunga?

In ambito medico spesso c'è molta conduzione nella prescrizione nei casi di dismetria degli arti inferiori. Tutto ciò è dovuto alla poca chiarezza e alla difficoltà di riconoscimento tra un reale accorciamento dell'arto inferiore o a un suo falso accorciamento dovuto ad altre componenti.
Per queste ragioni è opportuno valutare attentamente il paziente prima di prescrivere un rialzo attraverso esami strumentali e test diagnostici.

La FALSA gamba corta può essere dovuta da diversi "scompensi".

A carico del bacino:
-Ossificazione anormale del bacino;
-La rotazione del bacino;
-Anteriorità o posteriorità iliaca che possono influenzare l'altezza del cotile; nel caso di basculamento anteriore il cotile si abbassa determinando una falsa gamba lunga, mentre il basculamento posteriore può comportare una falsa gamba corta.

A carico della gamba:
-Valgismo di calcagno o di ginocchio che provocano una diminuzione della distanza del cotile dal suolo; quest'ultimo abbassandosi determina una falsa gamba corta.

-Scoliosi lombare;
-Piede piatto;
-Fissazioni viscerali (tra cui anche cicatrici cutanee);
-Retrazioni muscolari (Psoas, piriforme..)

Alla luce di tali aspetti la prescrizione del rialzo va effettuata solo dopo numerosi accertamenti. 
Per questo motivo è meglio affidarsi a test ortopedici e osteopatici per essere sicuro della diagnosi.

Marchiori M.



Seguimi via mail